Sinclair ZX-81

Sinclair ZX-81

   Le ZX81 era il successore dello ZX80 e può essere considerato l’evoluzione di esso. Rispetto allo ZX80 era in grado di gestire numeri in virgola mobile e gestire file su cassetta. Possedeva 8 Kb di RAM mentre lo ZX80 era provvista di 4 Kb. Il livello superiore di integrazione portava la piasta madre dello ZX81 a lavorare con 4 chip, mentre lo ZX80 aveva 21 chip. Questa riduzione dei chip aveva portato alla riduzione del costo di ben 30 sterline. Lo ZX81 lo si poteva comperare anche in kit di montaggio.              

 

 

 

 

 

Char ASCII Sinclair ZX-81

Tabella codici ASCII Sinclair ZX-81

Il set di caratteri utilizzato non era quello ASCII ma uno proprietario: il codice 0 era lo spazio; i codici dall’1 al 10 erano usati per i caratteri semi-grafici; i codici dall’11 al 63 corrispondevano ai segni di punteggiatura, ai numeri ed alle lettere (maiuscole). I codici dal 128 al 191 erano le versioni inverse dei primi 64 caratteri. Altri codici erano usati per le parole chiave del BASIC e per i caratteri di controllo quali NEWLINE. Non c’era una versione minuscola dei caratteri. I tasti inserivano diversi caratteri grazie all’uso in combinazione con dei tasti speciali.     

 

 

 

Tra le curiosità legate allo ZX81 Sinclair va ricordato che nel luglio 1986 tutti i giornali dedicarono ampi spazi ad un avvenimento, per quell’epoca, veramente molto curioso: uno dei supercomputer Cray-1 usato dai militari francesi per effettuare analisi dei test nucleari di Mururoa e conservare informazioni sulle bombe atomiche francesi venne infatti “bucato” da tre intraprendenti giovani. Il particolare divertente di questa storia fu il computer usato per entrare nel Cray-1: un semplice Sinclair ZX81. 

In realtà si trattò di una delle prime fake news in quanto sembra sia vero che sono entrati nella pagina del Cray ma non con uno zx81. Hanno lasciato scritto “…il vosto Cray One è momentaneamente sostituito da un semplice, economico ZX81 Sinclair…”. 

La frase dice tutto… voi avete un computer milioni di franchi ed ora è satto sotituito dal computer più economico dell’epoca!

 

 CARATTERISTICHE 

Classe di computer home computer
Paese d’origine Regno Unito
Produttore Sinclair Research
Presentazione marzo 1981
Fine commercializzazione 1984
Esemplari prodotti > 1.000.000
Prezzo di lancio £ 49,95 (da montare) £ 69,95 (montato) In Italia: Lit. 99.000 + IVA 18% (montato)
CPU NEC µPD780C a 3,25MHz (clone dello Zilog Z80A)
Altri coprocessori Ferranti ULA
ROM 8 kB
RAM di serie 1 kB
RAM massima 64 kB
Slot esterni connettore di espansione
 Tastiera incorporata sì (alfanumerica, 40 tasti, a sfioramento)
Risoluzioni video solo testo, 32×24 caratteri, monocromatico
Porte porta per registratore a cassette, uscita video TV
Sistema operativo di serie Sinclair BASIC
Peso 350 g
Dimensioni (A x L x P): 4 x 16,7 x 17,5 cm

 

 Pubblicità

Dopo la falsa notizia che alcuni ragazzi francesi avevano utilizzato uno ZX81 per accedere al CRAY1 della difesa francese, alcune ditte che vendevano il prodotto in Italia avevano creato varie pubblicità sule tema. Questa è quella della GBC con un noto testimonial.      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NOTE 

Una caratteristica dello ZX81 era che durante il caricamento ed il salvataggio dei programmi il segnale del registratore interferiva con il segnale video, dando luogo a immagini dello schermo tremolanti e disturbate.

Un altro difetto legato al registratore era dato dal fatto che se il segnale non veniva letto ad un dato volume il caricamento del programma non andava a buon fine, obbligando l’utente a ripetere il tentativo di lettura variando il livello del volume.

Un noto bug della ROM presente in origine nello ZX81 colpiva il calcolo della radice quadrata di 0,25, che dava erroneamente il risultato di 1,3591409 invece del valore corretto di 0,5. Tale fatto attirò contro Sinclair Research molti attacchi da parte della stampa perché lo ZX81 continuò ad essere venduto con la ROM contenente il bug per molto tempo ancora dopo la scoperta dello stesso.

I commenti sono chiusi.